Pamela Maglie

Pamela Maglie

Le creazioni di Pamela  Maglie sono realizzate secondo l’antica tecnica della cartapesta leccese, (un tempo utilizzata per produrre statue sacre), che ne garantisce la sua resistenza e qualità.

La tecnica di lavorazione, è rimasta immutata attraverso i secoli: dopo la realizzazione con colla di farina, l’essiccazione all’aria, meglio al sole,segue la focheggiatura,(operazione che crea sulla superficie cartacea uno strato carbonificato, ulteriore difesa contro i tarli) tipico della cartapesta leccese, la quale necessita di ferri  arroventati per la modellazione.

 La carta semplice e allo stesso tempo, versatile e affascinante, si lascia piegare, intrecciare, cucire, riciclare assumendo forme insospettabili, generando dei gioielli, la cui preziosità non è più affidata a metalli e gemme, ma diventa oggetto d’arte in un mix di materiali, forme e colori

Pezzi unici autoprodotti liberi e  lontani da modaiole contaminazioni estetiche, filosofia di sostenibilità, ecologia e valorizzazione del territorio.

L’attenta selezione di carte e fibre da vita a un materiale naturale, anallergico,compatto e estremamente leggero, confortevole e flessibile con elevata resistenza alla trazione.

 Inoltre alcuni gioielli  sono creati con particolari carte di pura cellulosa prodotte dalle candide fibre del ficus carica e altre piante della macchia mediterranea di cui è florido il Salento.

(Il fico comune, è una pianta xerofila dei climi subtropicali temperati, originaria dell’Asia Minore e ormai diffusissima in tutto il bacino Mediterraneo. Il suo coraggio e copiosità vegetativa offrono abbondanti scorte di cellulosa).

Sostenibilità, riutilizzo e design: questi i tre imperativi di un brand 100% made in Italy che reinventa con creatività e sapienza artigianale materiali “poveri” e di recupero attraverso lavorazioni innovative e rispettose dell’ambiente.

Un vero “cuore green” per un design che vuole essere messaggio non solo estetico, ma anche comportamento sostenibile, etico e responsabile ed una risposta intelligente alle nuove sfide del design contemporaneo.

Le materie prime utilizzate: l’attenta selezione  di carte e fibre rigorosamente fatte a mano fa si che  la  fibra  sia particolarmente resistente poiché durante la fase di drenaggio della creazione del foglio le fibre si posizionane in varie direzioni e non in un’unica come nel caso della carta industriale.